Nessuno può raccontarci meglio dei nostri ortaggi. Guardateli così sani e pieni di sole, così sorridenti alla vita. Proprio come la nostra famiglia.

Datterino al naturale

Bioorto è il figlio che tutti noi abbiamo coccolato e cresciuto per anni sino a vederlo diventare grande. E a guidare i suoi passi per il mondo ci siamo ancora noi, i Passalacqua, una famiglia fondata sulla forza di volontà e la scorza dura, che ama il lavoro.

Una famiglia unita

Il carattere tenace della famiglia Passalacqua va fatto risalire anche alle origini montanare, al rigore di quelle montagne abruzzesi dalle quali nonna Giulia e nonno Pietro scendevano ancora a metà del ‘900 per raggiungere il Tavoliere delle Puglie, impegnati nella dura ma nobile arte della transumanza. Dalla pastorizia nomade all’agricoltura sedentaria il passaggio è stato naturale, ma è col sacrificio ed il lavoro che vengono comperati i fertili terreni che vedono oggi estendersi a perdita d’occhio gli ortaggi e la frutta di BioOrto. L’azienda nasce infatti già adulta e con quelle idee lungimiranti che soltanto papà Nino riusciva a mettere in prospettiva e che oggi vede impegnati in ruoli strategici i figli Giulia col marito Mirko, Tiziano e Nino Jr. Ed è proprio nella dedizione familiare autentica che risiede il segreto dell’attaccamento alla tradizione e allo stesso tempo dello slancio verso la ricerca e l’innovazione che ha fatto di BioOrto un brand oggi sinonimo in tutta l’Europa di frutta e verdura biologica di qualità assoluta.

Giulia Passalacqua

Coltivare gli ortaggi non è facile, scegliere poi il biologico su larga scala è una vera e propria impresa. Ma sacrificio e perseveranza non ci fanno difetto, almeno quelli. Caratteri che in parte abbiamo ereditato dalle nostre origini abruzzesi, montanare.

Giulia Passalacqua

Bietola

Papà Nino aveva capito in anticipo su ogni altro che ci saremmo dovuti dedicare anima e corpo a tirare fuori dai nostri terreni dei frutti in armonia con la bella natura che il destino ci ha voluto donare.

Tiziano Passalacqua

I nostri terreni ai piedi del Parco Nazionale del Gargano godono di un microclima speciale, una bella ventilazione, e soprattutto ciò di cui gli ortaggi hanno più bisogno: acqua minerale che filtra dal promontorio e arricchisce la terra grazie ad un drenaggio naturale.

Le condizioni ideali

I terreni che la famiglia Passalacqua ha acquisito nel tempo godono di condizioni pedoclimatiche assolutamente ideali per ortaggi e frutta che vengono coltivati in campo. Il territorio situato ai piedi del Parco Nazionale del Gargano è infatti ben ventilato ed irrorato da acqua minerale drenata dalle pendici del promontorio garganico, che arricchisce la terra senza ristagnare. Il terreno a medio impasto viene invece sottoposto a lavorazioni ben mirate e non troppo spinte, con rotazioni molto ampie che lo mantengono sempre idoneo a produrre ortaggi e frutta della qualità e quantità richieste. Queste speciali condizioni hanno permesso all’azienda di cimentarsi nel primo tentativo di coltivazione orticola su larga scala del territorio dauno, attuata esclusivamente in campo per preservare la stagionalità di ogni prodotto, caratteristica che è uno dei grandi punti di forza dei doni della terra a marchio BioOrto.

Olio Extravergine di Oliva Biologico

Tutti gli ortaggi ed i frutti dei nostri orti vengono seminati con pazienza, coltivati in campi preservati da rotazioni ampie, raccolti a mano ed infine confezionati freschi per le tavole di chi apprezza prodotti curati con attenzione e rispetto.

Nino Passalacqua

Una filiera cortissima

L’arte di BioOrto è la valorizzazione di un semplice prodotto di campagna attraverso una tecnologia in grado di portarlo su tutti i mercati. Dal trapianto al prodotto finale, tutte le fasi della semina, della raccolta esclusivamente manuale, del confezionamento e della commercializzazione sono controllate da un’azienda dall’approccio artigianale ma in grado di operare su grande scala. L’impianto di trasformazione dei prodotti ortofrutticoli biologici è proiettato sui mercati italiani ed europei dove la presenza dei prodotti stagionali è costante, grazie a trattamenti e conservazione garantiti da Hydro e Vacum Cooler e da un tunnel di raffreddamento rapido. La scelta convinta del biologico è stata rafforzata negli anni da un’estrema attenzione al percorso dalla terra alla tavola, sia per i freschi, sia per l’olio e i pomodori in vetro. Oggi per BioOrto parlano le certificazioni di prodotto e le procedure per il benessere dei dipendenti, avvalorate da controlli continui diretti anche da parte dei clienti.

Un altro carattere che ci appartiene è la sana abitudine di rilanciare sempre le sfide un passo in avanti. Adesso ci siamo messi in testa di valorizzare i prodotti di questo territorio, potenziando la nostra capacità di trasformazione con la migliore tecnologia esistente per la produzione di olio e pomodoro.

Mirko Conte

Ma cosa ci guida nel lavoro quotidiano? La necessità di soddisfare i clienti in qualità, quantità e continuità, la fiducia di poter operare insieme a collaboratori che abbiamo sempre considerato persone di famiglia e soprattutto il desiderio di restare uniti, oggi come ieri, e ancor più domani.